Rendere la Città più attrattiva e promuoverla maggiormente per l’insediamento di attività ad alto valore aggiunto, proponendosi al contempo come interlocutori privilegiati nei confronti di esercenti e commercianti, a supporto concreto per la risoluzione dei loro problemi.

Implementare azioni mirate, come ad esempio un ancora miglior utilizzo del suolo pubblico per gli esercenti o l’aggiornamento della segnaletica promozionale in loro favore; garantire inoltre il mantenimento di parcheggi in prossimità dei commerci.

Garantire, per quanto di competenza comunale, un’attenzione alla spesa pubblica e un’accurata pianificazione degli investimenti con l’obiettivo di mantenere il moltiplicatore stabile malgrado l’effetto Covid.

Promuovere attivamente il turismo anche da parte della Città, grazie ad attrattori unici presenti su tutto il territorio comunale e valorizzando investimenti e servizi ad essi correlati. Animare ulteriormente i Castelli e mettere in rete le manifestazioni ricreative e culturali, affinché risultino di maggior richiamo anche all’esterno del Comune.

Concretizzare una pianificazione del territorio attenta ai fabbisogni della popolazione e dell’economia, mettendo in pratica le misure previste nel Piano d’azione comunale (PAC) in modo tale da favorire il rilancio economico anche attraverso investimenti privati.

Promuovere l’estensione del progetto di parco fluviale, già previsto per i quartieri di Gudo, Sementina, Monte Carasso, Giubiasco e Bellinzona, comprendendo anche i quartieri nord della Città (Gorduno, Gnosca, Claro, Preonzo e Moleno).

Promuovere l’estensione dei lavori di risanamento fonico a tutti i quartieri situati lungo l’asse autostradale, comprese le zone golenali e quelli a nord di Bellinzona.

Continuare la promozione della mobilità sostenibile in tutto l’agglomerato, attraverso ulteriori potenziamenti mirati del trasporto pubblico, la sua graduale elettrificazione e completando la rete ciclabile del Bellinzonese.

Insistere a che la circonvallazione ferroviaria venga anticipata, così da sgravare l’asse cittadino dal traffico merci e dal rumore da esso generato, favorendo al contempo la mobilità interna con nuove fermate di prossimità (Claro, S. Paolo, Saleggi, Camorino).

Assicurare la vicinanza dell’amministrazione pubblica al cittadino tramite procedure snelle l’utilizzo delle nuove tecnologie, prestando tuttavia attenzione a non trascurare nessuno, in particolare le generazioni più anziane.

Puntare sulla continua riqualifica delle piazze nei quartieri, compresi gli spazi di svago dedicati ai più giovani, difendere i servizi di prossimità nei quartieri, come ad esempio quelli postali, ai quali va data continuità attraverso le strutture comunali.

Prevedere con lungimiranza come far fronte all’invecchiamento della popolazione: il collocamento degli anziani in strutture dedicate non è la sola soluzione, occorre pianificare un potenziamento dei servizi che permettano di mantenere l’autonomia a casa propria il più a lungo possibile, in collaborazione con chi già se ne occupa sul territorio.

La buona qualità delle strutture scolastiche e annesse aree di svago deve essere oggetto di costante attenzione. Al contempo, occorre migliorare i servizi extra-scolastici che permettono di rafforzare la conciliabilità lavoro-famiglia-scuola, uniformandoli in tutti i quartieri. Occorre infine valorizzare le associazioni sportive e ricreative, quale punto di riferimento in particolare per i giovani, terreno sul quale ben si inserisce anche l’operatore di prossimità.



Candidati al Consiglio comunale

55

Rassegna Stampa


liberali-radicali.tv

Leggi tutto

aperitivo con i candidati andato in onda martedì 16 marzo 2021

Leggi tutto
Leggi tutto

Prossimi eventi

Nessun articolo disponibile.

Iscriviti alla nostra newsletter