13 impegni

Promuovere l’estensione del progetto di parco fluviale, che ora tocca principalmente i quartieri Gudo/Sementina/Monte Carasso/Giubiasco/Bellinzona, fino a comprendere i quartieri a Nord della Città (Moleno, Preonzo, Claro, Gnosca, Gorduno).

Anticipare la programmazione di quest’opera, che permetterà di sgravare l’asse ferroviario cittadino dal traffico merci e dal rumore da esso generato, favorendo al contempo la mobilità interna all’agglomerato.

Procedere con la posa di ripari fonici e asfalto fonoassorbente, lungo tutto l’asse autostradale che tocca i vari quartieri, come già fatto a Camorino e al Ceneri e in programma a Sementina e a Monte Carasso.

Promuovere la mobilità lenta all’interno di tutto l’agglomerato e, parallelamente, potenziare ulteriormente i collegamenti del trasporto pubblico, in particolare con i quartieri periferici, come già fatto per Claro.

Rafforzare l’attrattività degli attrattori turistici presenti sul territorio, dai Castelli ai vari percorsi pedemontani. A ciò si aggiunge la necessità di mettere in rete e valorizzare le manifestazioni rendendole a loro volta attrattori turistici e generatori di valore aggiunto.

L’attrattiva economica della Città è di centrale importanza. Occorre investire nella promozione economica e favorire lo sviluppo di opportunità di impiego, in particolare per giovani che hanno studiato oltre Gottardo o all’estero. È fondamentale che la Città si ponga come importante interlocutore per il commercio.

Grazie all’attrazione di nuovi contribuenti e all’attenzione alla spesa pubblica, si può pensare di puntare, a medio termine, ad abbassare il moltiplicatore.

I parcheggi, specie in prossimità di attività economiche e commerci, nel limite del possibile vanno conservati e non smantellati, pur considerando l’attenzione alla complementarietà con lo sviluppo del trasporto pubblico.

La vicinanza dell’amministrazione pubblica al cittadino deve assolutamente tradursi nello snellimento delle procedure e nella promozione di nuove forme tecnologiche di fruizione dei servizi. Occorrerà in ogni caso prestare particolare attenzione a non trascurare nessuno, in particolare gli anziani.

La Città deve essere pronta a riprendere i servizi postali all’interno delle strutture comunali, oltre che difendere in generale tutti i servizi di prossimità per gli anziani e non solo. Parallelamente è importante puntare sulla riqualifica delle piazze nei quartieri, compreso l’ammodernamento dei parchi giochi.

La Città deve investire nelle strutture per gli anziani, in risposta alla forte richiesta, probabilmente destinata ad aumentare. Occorre inoltre pensare a istituire degli spazi multi-generazionali e migliorare l’accessibilità alle strutture pubbliche.

La buona qualità delle strutture scolastiche deve essere oggetto di costante attenzione, comprese le aree di svago. È fondamentale garantire una presenza capillare su tutto il territorio comunale, con soluzioni adeguate al ritmo di crescita della popolazione. Parallelamente occorre puntare a rafforzare i servizi extra-scolastici e lo sviluppo delle strutture sportive.

La sicurezza dei bambini deve essere posta al centro delle preoccupazioni. Occorrerà costantemente lavorare su soluzioni che permettano in generale di accrescere il più possibile la sicurezza per pedoni e ciclisti, migliorando in particolare l’illuminazione pubblica, il rapporto pedoni/parcheggi e i passaggi pedonali.